Reperti trafugati dal museo nazionale iracheno

L'Ambasciata della Repubblica dell'Iraq, con nota registrata il 29.05.2014, prot. n. 0031993, ha chiesto la collaborazione della Sapienza, Università per il ritrovamento e la restituzione dei reperti che risultano trafugati dal Museo Nazionale Iracheno dopo la caduta del precedente regime.

La MAIKI, coinvolta in prima persona nella salvaguardia del patrimonio culturale dell'Iraq, supporta e collabora con estremo interesse a questa importante iniziativa.

A questo link http://www.uniroma1.it/sites/default/files/allegati/museo_naz_iracheno.zip.
potete trovare il database contenete le informazioni disponibili sui beni illecitamente sottratti al Museo Nazionale dell'Iraq.

Chiunque avesse informazioni relative a uno questi reperti o a un suo eventuale tentativo di vendita è invitato a contattare immediatamente la MAIKI (maiki@routes-assn.org).